Intitolazione Musa ad Agostino Finchi

22 Dicembre 2018

Sabato 22 dicembre, alle ore 17.30, si terrà la cerimonia di intitolazione del Museo del Sale ad Agostino Finchi, uomo straordinario che ha saputo conservare e valorizzare un grandissimo patrimonio culturale materiale e immateriale, legato all'estrazione del sale.

 

Soprannominato é Murin, forse per i suoi capelli nero corvino, forse per la pelle sempre abbronzata, Agostino iniziò a lavorare in salina a 6 anni insieme ai suoi genitori. Questo mestiere gli entrò nel cuore tanto da farlo diventare un esperto salinaro e punto di riferimento per studiosi e ricercatori.

 

Sua l'idea di realizzare un museo dedicato al sale e alla sua lavorazione e di organizzare visite guidate  all'antico fondo salifero "coltivato" a scopo culturale-dimostrativo (la Salina Camillone). Con la volontà di preservare la memoria della civiltà del sale, ha raccolto, insieme ad altri amici salinari, attrezzi, documenti e immagini che ancora oggi fanno parte del patrimonio custodito all'interno del nostro museo.

 

Torna indietro