Il quadrilatero

Di forma quadrangolare, protetto da porte e mura,  il centro storico appariva come una città fortificata. Nella cinta  muraria trovavano posto le case dei salinari  che non avevano passaggi  verso l’esterno, mentre le porte della città alla sera venivano chiuse per essere riaperte al mattino seguente. L’aspetto e la funzionalità sono quelli di una “città fabbrica”  costruita a difesa e in funzione della produzione del sale. La città dalle saline fu  trasferita sul mare a partire dal 1698, anno di posa della prima pietra.

Il centro storico ospitava lungo l’attuale corso Mazzini, al numero 41 la Direzione Saline  dove gli impiegati assunti dallo stato controllavano la produzione e la vendita del sale e gestivano il personale della salina. A seguito della chiusura dello stabilimento di produzione avvenuta nel 2001 gli uffici vennero chiusi definitivamente.