Dal 1 marzo MUSA ha adottato un biglietto d'ingresso

01 Marzo 2017 - 30 Aprile 2017

Nato in origine negli anni ’90 come semplice collezione e organizzato a museo nel 2004, negli ultimi anni MUSA, il museo del sale di Cervia ha mostrato una  forte e costante crescita che lo ha portato a meritare nel 2010 il riconoscimento di MUSEO DI QUALITA’ da parte della Regione Emilia Romagna.  MUSA si è evoluto anche sul piano della organizzazione e implementazione dell’area espositiva che vede oggi nella nuova sezione nata nel 2013 l’illustrazione dello sviluppo del territorio insieme alla valorizzazione e conservazione di diversi reperti archeologici di altissimo valore storico-culturale e parte importante del patrimonio identitario della città. Oggi, oltre ai reperti della nave rinvenuta a Savio nel 1956, si trovano esposti al museo anche i mosaici di San Martino prope litus maris, altro rinvenimento di grandissima importanza storico-culturale sulle origini della località 

 

Cresciuto nel tempo fino a diventare punto di riferimento per la cultura, la storia e la tradizione locale, il Museo del sale di Cervia, ha ampliato nel tempo collezioni e attività. Oggi è conosciuto ed ampiamente apprezzato tanto da vedere ogni anno una forte affluenza di pubblico e a contare oltre 100.000 visitatori l’anno. Crescita significa naturalmente anche impegno costante, mentre l’implementazione comporta adeguamenti nell’arredo, manutenzione e mantenimento e quindi concretamente un aumento delle spese. Ultima importante miglioria in ordine di tempo la realizzazione dei servizi igienici nell’ala dei magazzini dedicata al museo.

E’ per questo che in accordo l’amministrazione comunale e il Gruppo Culturale Civiltà Salinara hanno deciso di far partire da marzo l’ingresso a pagamento per l’istituto culturale.

Gli introiti potranno aiutare la copertura di alcune spese di manutenzione e implementazione necessarie per supportare la struttura museale e per il mantenimento dell’alto livello qualitativo oggi raggiunto dall’istituto culturale nel suo complesso.

Sarà il Gruppo Culturale Civiltà salinara, a seguire la biglietteria: gli incassi saranno reinvestiti nella struttura per spese di manutenzione e miglioramento della struttura.

 

Il biglietto di ingresso  entrato in vigore dal 1 marzo è di basso importo , quasi simbolico: € 2 per il biglietto intero e € 1 per quello ridotto.

 

La prima domenica di ogni mese, in linea con le indicazioni del Ministero per i musei statali, il MUSA aprirà ad ingresso gratuito. Stabilito l’ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni.

Biglietto ridotto per i ragazzi dai 13 ai 18 anni e gratuità ai portatori di handicap, alle guide turistiche e interpreti  accompagnatori di gruppi

 

Torna indietro