Gli antichi i tesori della storia di Cervia

27 Giugno 2017 16:28

 

Lunedì 3 luglio alle 21.00 si terrà una visita guidata gratuita al museo e alla sala archeologica del MUSA, museo del sale di Cervia. Ad accogliere i visitatori e a condurli attraverso la storia del sale e della città saranno i salinari del gruppo culturale Civiltà Salinara. Insieme a loro la dott.ssa Giovanna Montevecchi, storica e archeologa amica delmuseo che arricchirà la visita illustrando la sezione archeologica del museo imnaugurata nel 2012che racchiude i tesori del passato della città del sale. Verranno passati in rassegna i reperti rinvenuti sul territorio che oggi sono esposti a MUSA. Dai reperti della nave altomedievale rinvenuti a Savio nel 1956 al frammento di monumento funerario a testa di medusa rinvenuto a metà degli anni ‘50 nella zona di Montaletto e consegnato a MUSA dai bambini della scuola elementare Buonarroti dopo l’attento restauro operato dalla Soprintendenza. Oggi, sono esposte al museo anche le ampolline da pellegrino rinvenute nei dintorni della Pieve di Pisignano e le sapienti composizioni di marmi colorati dei tappeti musivi della chiesa di San Martino prope litus maris rinvenuti nel 1989 nell’area delle saline. A completare il quadro esplicativo della storia locale esposto nelle vetrine anche materiale ceramico e vitreo della Cervia vecchia.Il percorso guidato accompagna i visitatori in un viaggio nel tempo, in compagnia degli esperti, alla ricerca delle origini della città di Cervia al suo sviluppo in città del sale, al suo trasferimento sul mare, alle vicissitudini dettate dalla ricchezza che il sale ha rappresentato per secoli nella città di Cervia fino alla evoluzione in città turistica che ha voluto studiare e valorizzare le proprie radici

 

MUSA orari di apertura: tutte le sere dalle 20.30 alle 23.30

 

http://musa.comunecervia.it, musa@comunecervia.it



Cervia, 29 giugno 2017



Ufficio Stampa

Torna indietro